Web Writers abbandonati, ecco la soluzione

Diciamoci la verità.. la professione del web writer sta diventando sempre più diffusa anche in Italia.
In altri paesi questo tipo di scrittore già da tempo rappresenta una categoria decisamente ricercata, e con l’avvento del pauroso GOOGLE PANDA, quasi una soluzione al mantenimento delle proprie visite sul web (c’è fame di contenuti unici gente).
La stessa googleliana novità ha fatto sì che questo ruolo si stia affermando sempre più anche nel nostro paese.

Tuttavia appena si effettua una, anche approfondita, ricerca inerente a come creare un articolo di successo ecco che si trovano una marea di consigli e regole appartenenti ad un mondo che non è certo quello del web.
Scusate la durezza ma ormai la regola delle 5W (Who «Chi», What «Cosa», When «Quando», Where «Dove», Why «Perché») la conoscono tutti.. quello che serve a questi, giovani e non, scrittori multimediali sono le dritte per come far sì che i propri articoli attraggano, trattengano e interessino gli utenti del web.

STANNO PER ARRIVARE..
Quindi,bando alle ciance, stanno per arrivare i suggerimenti specifici su come scrivere un articolo di successo per il fantastico mondo del web,  esclusivamente per web writers abbandonati nel selvaggio mondo della rete.

1) Il Titolo
Fate credere al lettore che sta per leggere qualcosa che non sà, può essere interessante creare un allarme seguito da una soluzione,
come nel titolo di questo stesso articolo.
Se indirizzate il vostro interesse verso un determinato target nominatelo cercando di incuriosirlo.
Se state per scrivere un articolo controcorrente su argomenti meno ricercati, utilizzate gli argomenti più ricercati ai quali andate contro. Per esempio, se voglio parlar dei vantaggi dell’energia eolica potrebbe essere utile scegliere un titolo come: perchè l’energia elettrica non serve?

2) Introduzione
Ha un ruolo essenziale, anticipate gli argomenti che il lettore troverà all’interno del contenuto senza però dire tutto e magari concludendo con una domanda, per esempio: allora sei pronto a capire come migliorare le visite del tuo sito web?
Vi ricordo che il vostro lettore è davanti ad uno schermo pieno di input pronti a distrarlo o probabilmente sta leggendo saltando da una riga all’altra, incuriositelo!

3) Il Corpo centrale  del testo
Se hai fatto promesse nel titolo e nell’introduzione è ora di mantenerle, cercate di dare suggerimenti e informazioni realmente utili e aggiornate. La vostra qualità si misura dal grado di soddisfazione del lettore.
Fornire esempi concreti e casi specifici è sempre utile e a volte è consigliabile farlo utilizzando un tono personale, raccontando e condividendo le proprie esperienze.
Ancora una volta facciamo presente che l’utente potrebbe avere un livello di attenzione basso dovuto al mezzo che sta utilizzando, quindi cerchiamo di evitare virtuosismi e lasciamo il posto a messaggi chiari e facilmente linkabili e trasmissibili su altri portali.

4) Leggibilità
Se il tuo articolo è molto valido ma formattato nel modo sbagliato non è la strada giusta, utilizza i punti elenco e dividi il post in settori con relativi sottotitoli, lascia al lettore decidere da che punto partire.
Scrivi bene e in modo chiaro utilizzando il grassetto per evidenziare le parole che più possono attrarre il tuo lettore.
Qualche leggera immagine può essere utile, pensa sempre che è essenziale utilizzare questa però per incuriosire e attrarre l’ attenzione

5) Sommario
Sintetizza i punti trattati (non escluderei che la lettura possa partire per alcuni proprio dalla fine per poi scatenare l’interesse e ripartire dall’alto), invita il tuo lettore a discutere su ciò di cui avete parlato, utilizza una frase di impatto e se vuoi spostare la sua attenzione su un altro sito, invitalo a leggere altri articoli simili e più approfonditi che ti interessa promuovere.

Esempio:
Ti ringrazio per la tua attenzione, se questo articolo ti è piaciuto forse potrai trovare altre informazioni interessanti sull’Article Marketing nel mio sito www..it, e ricorda, le tue parole contano!

 

Postato il da Stefano in Article Marketing, In Evidenza Lascia un commento

Aggiungi un commento