Yahoo! lancia la Ricerca Protetta

Yahoo sta lanciando in queste ultime ore la ricerca protetta. Annunciata fin dal novembre scorso, la novità impedirà l'invio di referrer ai siti che non sembrano offrire sufficienti garanzie. Attualmente, vengono trasferiti i dati soltanto ai siti ritenuti sicuri. Il referrer non è altro che l'url della pagina dalla quale Continua a leggere

Where's the Search?

"Where's the beef?", ovvero "dov'è la carne?". Così recitavano tre vecchine in una pubblicità della nota catena di fast food americana Wendy's negli anni 80: divenne un vero e proprio tormentone, che oggi, data l'abbondanza di hamburger piuttosto sostanziosi sul mercato, non ha più senso. In compenso, se questa domanda Continua a leggere

Aprire la porta del garage con il Bluetooth? E' possibile

Aprire la saracinesca del garage o un cancello con un telecomando è ormai storia passata, le vecchie frequenze radio sono divenute obsolete. Nel terzo millennio il box auto si apre con lo smartphone via bluetooth. Per fare questo esistono essenzialmente tre modalità: comprare accessori appositi, oppure costruire un device Continua a leggere

Dalla vecchia alla nuova scuola: l'evoluzione del SEO

Il SEO, acronimo di Search Engin Optimization, è l’insieme di attività rivolte ad aumentare il numero di accessi ad un sito tramite i motori di ricerca. Esso ha assunto con il tempo una valenza sempre maggiore, tanto da diventare una scelta strategica fondamentale per realizzare un sito di successo. Infatti Continua a leggere

natalizie

SEO nel 2014: come prepararsi agli aggiornamenti dell’algoritmo di Google

Nel 2013, sono stati numerosi i cambiamenti apportati da Google per migliorare la SERP (pagina dei risultati della ricerca). In primo luogo, a marzo si sono avuti importanti aggiornamenti di Panda e Penguin. Panda è un sintema che punta alla valorizzazione dei contenuti di qualità, andando a penalizzare i siti poco originali e che “rubano” notizie dalla rete ricorrendo al copia-incolla. Penguin, invece, va a colpire quei siti che hanno scalato la SERP in maniera non adeguata, con un uso di parole chiave e link building poco corretto. Infine, ad agosto è stato lanciato il nuovo algoritmo di Google: Hummingbird (colibrì). Questo cambiamento ha portato ad una valorizzazione dell’intera query dell’utente, in modo da riportare nella SERP i contenuti che si avvicinano maggiormente a tutte le parole usate nella richiesta. La novità è stata motivata dall’uso sempre più massiccio di internet tramite smartphone e tablet, per avvicinarsi al tipo di ricerca vocale che l’uso di questi strumenti facilita. Quanto detto può interferire in una certa maniera con l’uso delle tecniche SEO per sponsorizzare e rendere visibile il proprio sito. Scrivere in ottica SEO, però, non è da considerarsi come una pratica sorpassata, bisogna invece concentrarsi sul farlo nella maniera più corretta possibile. Per tale motivo, per il 2014 bisogna tenere presenti alcuni fondamentali fattori. In primo luogo, se i contenuti sul sito risulteranno innovativi, utili ed originali, Google li premierà maggiormente perché rispecchieranno il tipo di informazione che vuole fornire ai navigatori. Inoltre, è opportuno considerare che un sito vivo, che presenta parecchi aggiornamenti e che permette la condivisione sui Social Network, risulterà ancora più interessante per Google. Un’ottima idea è investire su Google+ in quanto, essendo il Social Network di Google, il contenuto sarà mostrato più in alto nelle ricerche. Da non sottovalutare è il fatto che Hummingbird è stato creato principalmente per favorire l’uso di Google dal telefonino, perché il numero di fruitori del servizio è altissimo ed aumenterà con le festività natalizie. Quindi avere un sito i cui contenuti siano totalmente accessibili dal cellulare è indispensabile.

google-update

Postato il da Chiara Como in Google Lascia un commento

E-commerce: come fare SEO in vista delle festività e dei picchi di vendite

La maggior parte dei negozi raggiunge il picco delle vendite durante le festività natalizie. Ma i clienti cominciano a ricercare i loro acquisti molto prima dell’inizio delle feste, soprattutto se si tratta di regali importanti. Invece gran parte degli e-commerce pubblica troppo tardi le offerte, tardi sia per gli “acquirenti precoci” sia per i motori di ricerca, che impiegano settimane ad indicizzare le nuove pagine. La soluzione è cominciare presto e pianificare.
Ecco i sei consigli per una campagna seo vincente:
1) Pianificazione nuovi contenuti e studio picchi di vendita
Statistiche sugli ultimi 3 mesi del 2012 evidenziano che gli acquirenti fanno shopping in determinati giorni noti per le offerte: in America ci sono il “Black Friday” o il “Cyber Monday” . Invece in Italia abbiamo, ad esempio, l’apertura dei saldi a dicembre. Per catturare molti dei potenziali consumatori è necessario che gli e-commerce creino delle landing page ottimizzate per i giusti termini. Per esempio: ad Halloween sarà bene fare una landing page ottimizzata per “acquisto costumi Halloween” e simili.
2) Analisi parole chiave più ricercate
A questo fine è consigliato l’utilizzo di Google Trends e Google Adwords, che sono ottimi strumenti per capire l’andamento di una determinata parola nel tempo e i suoi volumi di ricerca. Questo sarà utile per capire come raggiungere una grande fetta di consumatori.
3) Identificare i prodotti da inserire
Dopo aver scelto le parole chiave da utilizzare, dovrete scegliere tutti i prodotti necessari per costruire una buona landing page che attiri i clienti.
4) Pubblicare i contenuti
Se a voi sembra troppo presto per pubblicare i nuovi contenuti, fatelo lo stesso. Infatti in base a un’analisi di Google del 2013, il 30% dei consumatori cominciano lo shopping natalizio prima di Halloween.
5) Ottimizzare categorie e prodotti
Ora è tempo di inserire le keywords all’interno di meta descriptions, title tags e URL. Il SEO post-Panda dà molta più importanza alle pagine con contenuti pertinenti ai tag.
6) Link building tramite Blog, Email e Social
Nell’ultima fase conta la creatività e la comunicazione: date importanza alla pagina Facebook, Twitter e Pinterest, mandate email e scrivete nei blog per farvi conoscere.

Postato il da Chiara Como in In Evidenza 1 commento