Tag Archives: Fetch

Google

Fetch: un Google Tool per indicizzare rapidamente i tuoi contenuti

Fetch-As-GoogleBot

Utilizzando le varie funzioni messe a disposizione dagli strumenti di Google Webmaster Tools, sarà possibile garantire al proprio sito una buona visibilità.
Tra i toolkit, Fetch è sicuramente uno dei migliori poiché offre agli utenti la possibilità di presentare i propri indirizza URL all’indice.
I proprietari di siti web, spesso, pubblicano nuove pagine web o nuovi blog sulle loro pagine ed attendono che compaiano tra i risultati di ricerca di Google. Ma ciò potrebbe richiedere molto tempo, addirittura anche alcuni mesi.
Una soluzione, quasi magica, per accelerare il processo è quella di inserire il link del proprio sito nell’indice, utilizzando il Fetch.
Utilizzando questo strumento, i link inseriti, compaiono tra i risultati di ricerca addirittura in meno di 5 minuti.
Il Fetch, dunque, del quale sopra si sono elogiati i risultati, è molto immediato da impiegare e di seguito se ne fornisce una guida, articolata in più step:

I° Step: Visitare gli strumenti di Google Webmaster Tools

Dalla schermata iniziale di Google Webmaster Tools, selezionare il nome del dominio, espandere il menù “Crawl” e cliccare sulla voce “Fetch as Google

II° Step: Fetch con Google

Inserire l’indirizzo URL della propria pagina web o del proprio blog nel campo di input, lasciando all’esterno il nome del dominio, e cliccare sul pulsante “Fetch

III° Step:

Se l’operazione ha avuto successo, sarà possibile inviare la propria pagina presso l’indice di Google, cliccando su “Submit to index”.
E’ possibile inviare all’indice, lo stesso indirizzo URL del sito o l’indirizzo URL e tutte le pagine ad esso collegate.

In alcuni casi è necessario aiutare Google a capire che il proprio sito possieda contenuti originali, infatti molte volte capita di vedere dei siti simili ad altri, che vengono definiti come contenitori di materiale originale.
Ciò succede quando Googlebot scansiona un sito prima dell’altro e se un sito possiede una velocità di scansione più frequente ed un’autorità di dominio più elevata, allora verrà considerato il creatore originale dei contenuti.
L’utilizzo dello strumento “Fetch” può aiutare a combattere il fenomeno della copiatura, che porta terzi a spacciare per propri i contenuti reperiti altrove.

Fetch-As-GoogleBot

Read More