In Evidenza

SEO: nuovi orizzonti per il 2014

0

Il Marketing SEO nel 2013 è andato incontro ad una vera e propria rivoluzione. L’algoritmo di ricerca è cambiato circa 500 volte durante l’anno creando per alcuni confusione e frustrazione e per altri dei chiari miglioramenti. Gli aggiornamenti Panda (che valorizza i contenuti originali) e Penguin (che controlla il valore dei backlink), insieme al nuovo algoritmo Hummerbird (che analizza tutte le parole usate nella query), hanno cambiato radicalmente il modo di utilizzare le tecniche SEO. Si è registrato quindi un passaggio da una visione della SEO basata sull’uso di parole chiave, ad una che pone il valore dei contenuti al centro delle operazioni di marketing. Le aziende che hanno compreso questo cambio di rotta otterranno ottimi risultati, quelle che resteranno ancorate ai vecchi metodi, invece, vedranno il proprio sito scendere progressivamente nella SERP (pagina dei risultati del motore di ricerca). Per capire come muoversi per il 2014, basta seguire il “Secure Search Manifesto“. Sono 4 i punti su cui si fonda:

1 - Dati analitici: è importante tenere sotto controllo i dati relativi al proprio sito, quindi monitorare traffico, conversazioni ed entrate. Conoscere queste informazioni, infatti, aiuta a stabilire quali devono essere le priorità lavorative.

2 - Page Rank: il posizionamento sulla SERP, quindi il rank della pagina, attualmente è influenzato da svariati fattori. Tenere in considerazione che il monitoraggio e l’utilizzo delle parole chiave è ancora importante, anche se i contenuti devono essere prioritari. Non dimenticare che al giorno d’oggi è importante essere presenti sui Social e rendere disponibile il sito anche dagli smartphone e, volendo, creare anche delle App apposite. Tutti questi fattori influenzano notevolmente il Page Rank.

3 - Pagine e Contenuti: devono essere al centro delle attività di marketing sempre. Puntare sulla freschezza e su aggiornamenti frequenti.

4 - Tutti i dati sono rilevanti: controllare sempre i dati inerenti al proprio sito, provenienti da diverse fonti (quindi sia da Google Analytics che da Majestic SEO).

Le abitudini radicate sono dure a morire ma adattarsi alle novità è fondamentale per il successo del proprio sito.

You may also like
The way to improve web traffic
Sei modi per migliorare la propria visibilità su web
Vecchi siti vs. nuovi siti: chi vincerà nel SEO?
3 Comments

Leave Your Comment

Your Name*
Your Webpage

Your Comment*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>