Matt Cutts: il numero di pagine non influisce sul ranking

Google sfata una delle regole d’oro per i webmaster: avere un gran numero di pagine indicizzate non aiuta a scalare la serp.

A sparigliare le carte è ancora una volta Matt Cutts, storico volto di Google, che nell’ultimo video di supporto per webmaster smentisce quella che era fino ad oggi una convinzione ferrea.
Si è sempre creduto che per ottimizzare la propria posizione nei risultati di ricerca e dirottare verso la propria homepage un gran numero di visitatori, fosse utile inserire nel sito web un gran numero di pagine correttamente indicizzate.
A queste linee guida si erano fino ad ora affidati i web master e i SEO specialist, nella convinzione che le dimensioni di un sito fossero uno degli elementi sui quali puntare per ottenere visibilità.

Così non è. Cutts ha infatti affermato che non c’è una diretta corrispondenza tra dimensioni e punteggio attribuito dal motore di ricerca.
Il fatto che i siti di dimensioni maggiori ottengano in genere risultati migliori dipende piuttosto dalla circostanza che essi, naturalmente, hanno un numero superiore di link che rimandano alle singole pagine e di conseguenza un PageRank più elevato.

Si conferma ancora una volta l’attenzione di Google non tanto per la potenza dei mezzi utilizzati dai proprietari dei siti, o per la massiccia presenza sul web, quanto per l’interesse che si è grado di calamitare.
A fare la differenza non è certo il numero infinito di contenuti, qualora essi siano privi di un reale interesse per gli utenti, in quanto portatori di valore aggiunto.
Non è la quantità a fare la differenza. Quel che conta è che il numero di pagine serva per procurare un numero crescente di link diretti al sito, in grado di incanalare il traffico verso lo stesso e sostenerlo nel raggiungere un rank più elevato.

rankink

Postato il da Chiara Como in Google 1 commento

Risposta Matt Cutts: il numero di pagine non influisce sul ranking

  1. Pingback: Google sta dedicando meno attenzione ai link? | Content Marketplace

Aggiungi un commento