Google

Matt Cutts: Google ha abbandonato il limite di 100 link per pagina, ecco perché

link
0

Quanti link si possono avere in una pagina? C’è un limite? L’argomento è caro ai webmaster e non è la prima volta che Matt Cutts, capo del team Webspam di Google, lo affronta. Nel suo ultimo video Cutts spiega che non esiste alcun limite rigido ma anche che, tenendo a mente il tipo di pagina, è sempre bene non eccedere.

Niente limiti assoluti

Fino a qualche anno fa le linee guida di Google suggerivano di non inserire più di 100 link per pagina. Qualche webmaster lo interpretava come un numero oltre il quale Google avrebbe potuto penalizzare la pagina. In realtà si trattava di un limite tecnico, Cutts ha spiegato. “Ciò che succedeva era che Google Bot e il nostro sistema di indicizzazione tagliavano a 100 o 101k e tutto ciò che seguiva non veniva neppure indicizzato. E ci siamo detti, okay, se la pagina è di 100 o 101k è ragionevole aspettarsi più o meno un link per kilobyte, dunque circa 100 link per pagina”. Si trattava quindi di una semplice indicazione di massima, non di un limite oltre il quale la pagina era considerata spam.

Quel valore in ogni caso non è più attuale. “Potremmo ancora avere un limite sulla dimensione del file, ma è molto più grande – allo stesso tempo il numero di link che possiamo processare sulla pagina è molto più alto”, dice Cutts. Quindi la linea guida è stata rimossa e ora Google suggerisce semplicemente di limitarsi a un numero ragionevole.

Due buoni motivi per non esagerare

Usare il buon senso, dunque, in base al tipo di pagina. Ci sono però due buone ragioni per non eccedere. La prima è che il PageRank in uscita viene diviso per il numero di link. Quindi se desiderate che il PageRank scorra verso le pagine di destinazione sarebbe meglio contenere il numero di link. “Se avete un numero enorme di link la quantità di PageRank che scorre da ogni singolo link può diventare molto, molto piccola”.

La seconda ragione per non esagerare, la più importante forse, è l’esperienza dell’utente. “Avere link a tonnellate può infastidire gli utenti e cominciare a sembrare spam”. Ma molto dipende dal tipo di pagina. La rete è cambiata, si è evoluta, le pagine sono più grandi e ricche di media. Avere centinaia di link dunque è giustificato quando la pagina è lunga, sostanziosa e piena di contenuti.

Per riassumere, è inutile limitarsi a un numero arbitrario di link, basta affidarsi al buon senso e non strafare. In caso di dubbio Cutts raccomanda di affidarsi semplicemente alla prova dell’utente: se gli utenti pensano che la vostra pagina sia farcita di link inutili, probabilmente è vero.

link

You may also like
Google: nuove regole sui link dei Widget
Strumenti SEO e PageRank: PR interno e PR esterno

Leave Your Comment

Your Name*
Your Webpage

Your Comment*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>