Google: sotto torchio un altro Link Network insospettabile

Ancora problemi per i siti che forniscono link a pagamento: Google mette gli occhi su un altro link network (Backlinks.com) dopo averne penalizzato altri due un paio di settimane fa.
La questione non è di poco conto visto il numero di siti che si appoggiano a queste piattaforme che offrono link a pagamento per migliorare il proprio SERP e aumentare il posizionamento nelle classifiche di ricerca. Al momento nessuna decisione definitiva è stata presa da Google, né, nel caso specifico, da Backlinks.com che a riguardo non si è ancora pronunciata esplicitamente: è solo scomparsa dalle faq la risposta che assicurava che il servizio di link a pagamento fornito era sicuro e non suscettibile di penalizzazioni da parte dei motori di ricerca.
I siti che usufruiscono di questi link network d’ora in poi però dovranno prestare maggiore attenzione, perché potrebbero subire delle penalizzazioni da parte di Google; per questo è necessario tenere traccia dei link adoperati e se necessario disconoscerli. Nel caso di Anglo Rank, altro sito di link a pagamento, sono stati gli utenti a vedere segnalati da Google Webmaster Tools link non naturali sui propri siti.
La strategia di Google appare sempre più evidente e molto si ricollega a quanto enunciato da Matt Cutts: il motore di ricerca non accetta pagamenti per modificare le sue classifiche e in egual modo non può accettare che esse siano in qualche modo influenzate da link a pagamento. Dunque attenzione a non finire in trappola nella stessa rete che, pagando, si è costruita.

Postato il da Chiara Como in Google Lascia un commento

Aggiungi un commento