E-commerce: come fare SEO in vista delle festività e dei picchi di vendite

La maggior parte dei negozi raggiunge il picco delle vendite durante le festività natalizie. Ma i clienti cominciano a ricercare i loro acquisti molto prima dell’inizio delle feste, soprattutto se si tratta di regali importanti. Invece gran parte degli e-commerce pubblica troppo tardi le offerte, tardi sia per gli “acquirenti precoci” sia per i motori di ricerca, che impiegano settimane ad indicizzare le nuove pagine. La soluzione è cominciare presto e pianificare.
Ecco i sei consigli per una campagna seo vincente:
1) Pianificazione nuovi contenuti e studio picchi di vendita
Statistiche sugli ultimi 3 mesi del 2012 evidenziano che gli acquirenti fanno shopping in determinati giorni noti per le offerte: in America ci sono il “Black Friday” o il “Cyber Monday” . Invece in Italia abbiamo, ad esempio, l’apertura dei saldi a dicembre. Per catturare molti dei potenziali consumatori è necessario che gli e-commerce creino delle landing page ottimizzate per i giusti termini. Per esempio: ad Halloween sarà bene fare una landing page ottimizzata per “acquisto costumi Halloween” e simili.
2) Analisi parole chiave più ricercate
A questo fine è consigliato l’utilizzo di Google Trends e Google Adwords, che sono ottimi strumenti per capire l’andamento di una determinata parola nel tempo e i suoi volumi di ricerca. Questo sarà utile per capire come raggiungere una grande fetta di consumatori.
3) Identificare i prodotti da inserire
Dopo aver scelto le parole chiave da utilizzare, dovrete scegliere tutti i prodotti necessari per costruire una buona landing page che attiri i clienti.
4) Pubblicare i contenuti
Se a voi sembra troppo presto per pubblicare i nuovi contenuti, fatelo lo stesso. Infatti in base a un’analisi di Google del 2013, il 30% dei consumatori cominciano lo shopping natalizio prima di Halloween.
5) Ottimizzare categorie e prodotti
Ora è tempo di inserire le keywords all’interno di meta descriptions, title tags e URL. Il SEO post-Panda dà molta più importanza alle pagine con contenuti pertinenti ai tag.
6) Link building tramite Blog, Email e Social
Nell’ultima fase conta la creatività e la comunicazione: date importanza alla pagina Facebook, Twitter e Pinterest, mandate email e scrivete nei blog per farvi conoscere.

Postato il da Chiara Como in In Evidenza Lascia un commento

Aggiungi un commento