Web Marketing

Consigli per lanciare un nuovo website o un nuovo brand con un occhio al SEO

website
0

Mettere “on line” un nuovo website non è soltanto un affare da nerd. La tecnologia aiuta ormai tantissimo e, a meno che non si abbia in mente qualcosa di veramente complesso, i problemi veri da affrontare per garantire il successo di un sito sono ben altri che quelli legati al software.
La vera sfida è attrarre traffico cosiddetto “organico” verso il proprio sito, ovvero traffico generato da utenti realmente interessati alle cose che pubblichiamo.
Analogamente al caso di una attività commerciale nel mondo fisico, per i siti web vale la regola che un buon posizionamento è fondamentale per poter essere visitati dai molti utenti che percorrono le autostrade della rete.
I motori di ricerca sono i convogliatori di traffico, per cui essere ben posizionati sui principali motori è sempre in cima ai pensieri di blogger ed imprenditori online.
L’insieme delle tecniche che consentono un buon posizionamento va sotto il nome di SEO (search engine optimization). Ecco alcuni suggerimenti non tecnici per partire con il piede giusto nello sviluppo di una efficace strategia SEO.
1 Essere Originale nei contenuti. Può sembrare banale, ma “esporre mercanzia” di prima mano è sempre una mossa vincente sulla scacchiera del SEO. Se si tiene un blog sul tennis, ad esempio, essere sempre in grado di comunicare le ultime notizie, pubblicare foto, raccogliere sempre nuove curiosità sui campioni della racchetta fa sì che si venga costantemente visitati da chi ama questo sport. Inoltre aumenta di molto la probabilità che il post venga condiviso sui Social e quindi generi altro traffico qualificato.
2 Utilizzare sapientemente le keywords. Inserire nel titolo del post la parola chiave che consenta ai motori di indicizzare correttamente l’articolo. Le parole chiave più importanti vanno sempre messe all’inizio, ancora meglio se le si inserisce nel titolo.
3 Curare maniacalmente la propria “web reputation”. La rete può essere spietata se non si è realmente sicuri di ciò che si pubblica: spacciarsi per esperto di vela e scrivere che “cazzare” è una parolaccia equivale a giocarsi la propria reputazione e finire presto nel dimenticatoio.
4 Misurare costantemente la propria influenza in Rete. I grandi blogger sono ricercati dalle aziende dal momento che, essendo molto influenti, possono indirizzare molto traffico verso i siti che loro indicano come “cool”. Un modo per misurare la propria influenza è calcolare l’indice di Klout (klout.com): provate e capirete quanti sono disposti a tutto pur di seguirvi “on line”.

You may also like
app_natale
Alpharooms: una nuova app per Natale
black-hat-seo-or-white-hat-seo
Le discussioni sul SEO che dovrebbero essere abolite

Leave Your Comment

Your Name*
Your Webpage

Your Comment*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>