Google

HomeAdvisor decide di rinnovare con successo il suo marchio grazie a Google AdWords

Google-adwords-logo-1
0

HomeAdvisor, dal 2012 sito di riferimento per chiunque cerchi soluzioni complete professionali e non per la propria casa.

Dalla ristrutturazione ai piccoli lavori domestici, arrivando al garage o al giardino: progetti, riparazione, manutenzione e tutto ciò che concerne la casa, è il sito di fiducia cui si rivolgono oltre 5 milioni di persone al mese.

L’accordo preso con Google AdWords fa di HomeAdvisor il primo sito visitato da oltre 5 milioni di utenti al mese proprio grazie all’utilizzo del canale AdWords di Google. Il metodo utilizzato ha aumentato del 24% il numero di clic, ed un aumento del 15% nel tasso di click.

L’obiettivo della collaborazione, è proprio quello di aumentare il traffico di utenze e migliorare le ricerche tramite il canale Youtube, oltre l’utilizzo di canali di ricerca a pagamento.

HomeAdvisor ha ben pensato di utilizzare Google AdWords come proprio canale di marketing, grazie alla fiducia, ed alla già conosciuta a livello planetario capacità di Google di tenere alte le utenze in un sito già di successo, ma che ha ritenuto opportuno un rinnovamento della propria immagine ed un aumento del proprio traffico di utenze. Un calo di esse, avrebbe significato una grave mancanza ed un grave crollo per l’ex ServiceMagic (il nome che ha reso famosa HomeAdvisor per 13 lunghi anni prima di ora).

Grazie al metodo SEM (Search Engine Marketing) utilizzato da sempre da Google, anche per commissioni precedenti che hanno avuto conseguentemente grande successo. Un metodo già sperimentato e grazie al quale Google migliora sempre di più commissioni di grande spessore.

Un altro obiettivo, oltre che una solida collaborazione con Google AdWords, è anche una crescita più forte, proprio grazie ai metodi di rilancio utilizzati da Google, che verifica e monitora il rendimento anche tramite altri mezzi pubblicitari: canale Youtube, spot, etc.

You may also like
google-update
SEO nel 2014: come prepararsi agli aggiornamenti dell’algoritmo di Google
I contenuti di regolamenti, privacy, condizioni d’uso sono penalizzanti?

Leave Your Comment

Your Name*
Your Webpage

Your Comment*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>