Web Marketing

Festività di Natale: guida per Ecommerce SEO dalla A alla Z

shopping girl
0

Il tempo delle vacanze si avvicina, per cui è bene preparare il tuo sito all’ assalto delle digitazioni nelle barre dei motori di ricerca.
A questo scopo, sarà utile avere sotto mano una piccola guida di pratiche SEO con trucchi e suggerimenti per ottimizzare i siti di e-commerce. In pochi punti, tutte le strategie da applicare.

1) Riempimento automatico moduli, ove possibile (quando si hanno le informazioni), e fornire menu a tendina in modo da rendere semplice la compilazione;
2) Creare contenuti per gli utenti in ogni pagina, laddove sia possibile, e organizzare al meglio la disposizione di tali contenuti;
3) Creazione di dashboards personalizzati in Google Analytics, specifici per e-commerce;
4) Non creare pagine singole per ogni variante di prodotto, ma un elenco con tutte le varianti su un’unica pagina;
5) Garantire titoli e meta-dati in maniera univoca e descrittiva. Migliorare la comprensione da parte degli utenti e i risultati della ricerca di pagina;
6) Focalizzarsi sul’utilizzo delle URL, più logiche e comprensibili per utenti e motori di ricerca.
7) Fornire recensioni sulle qualità del sito;
8) Ridurre gli errori del server;
9) Integrare le opzioni di condivisione sui social network, soprattutto per i prodotti, le categorie, le guide all’acquisto e le pagine che ospitano contenuti condivisibili;
10) Eliminare le pagine superflue e rimandare gli utenti alle pagine utili;
11) Fornire i link dei prodotti più acquistati direttamente sulla home page e una rotazione delle loro immagini casuale sulla stessa;
12) Rimarcare le qualità dei prodotti secondo la modalità schema.org;
13) Creare contenuti separati per la descrizione dei prodotti;
14) Ottimizzare l’uso delle parole chiave in modo che siano descrittive e di facile comprensione per il cliente;
15) Ottimizzare le pagine di ogni categoria per i motori di ricerca;
16) Ottimizzare i processi di conversione, in modo che siano brevi ed efficienti;
17) Fornire le immagini dei prodotti;
18) Il linguaggio Responsive Web Design è quello da preferire. In caso contrario, rendere il sito il più accessibile possibile anche per i dispositivi mobili;
19) Regolare il parametro ID in Google Webmaster Tools, in modo rendere efficienti le ottimizzazioni
20) La velocità è un fattore importante per i dispositivi mobili, con il tasto per la soddisfazione dei clienti. Cercare di ottimizzare il codice, le immagini, il server e tecnologie di erogazione;
21) Utilizzare Google Analytics – o altri pacchetti di analisi – per dare una stima più approfondita dell’analisi;
22) Utilizzare rel= “canonics” per la guida dei parametri URL, per una scelta migliore della pagina
23) Utilizzare rel= “prev” rel= “next” e le pratiche migliori per impaginare i contenuti;
24) Verificare le azioni, le attività e i risultati in Google Webmaster Tools e Bing Webmaster Tools.
25) Organizzare il contenuto in tema/argomento/pagina, mantenendo separati i link, a eccezione di quelli più rilevanti;
26) Le XML sitemaps sono un valido metodo di ottimizzazione. Da utilizzare per indicizzazioni, le gerarchie canoniche, le novità e l’accessibilità dei contenuti;

L’attuazione di queste tattiche doterà il vostro sito di e-commerce di un vantaggio competitivo e il tempo delle vacanze sarà un po’ più rilassante per professionisti SEO e consumatori.

You may also like
Proviamo a dare delle definizioni per quanto riguarda Google Panda
2, 897 parole su come rendere viral il tuo articolo

Leave Your Comment

Your Name*
Your Webpage

Your Comment*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>